domenica 5 aprile 2015

Dolce improvvisato con pasta sfoglia, chantilly e gelatina di ribes

Il menù pasquale 2015:
Antipasto con uova tonnate, flan di asparagi e agnellino di pane morbido ripieno,
Primo con gnocchi di ricotta e spinaci,
Secondo di filetti di orata al cartoccio,
Contorno di piselli e patatine al forno,
Dolce, il raviolone di pasta sfoglia e crema pasticcera.
Tutto è andato bene fino alla preparazione della crema pasticcera quando, incredibilmente, mi si è stracciata alla fine della cottura (in 50 anni che la faccio non mi è mai successo). Gli ingredienti erano freschissimi, unica variante il latte scremato.  Ho dovuto cambiare progetto non potendo contare su di una crema ben sostenuta e ne è uscita una delle torte migliori degli ultimi anni.


Torta improvvisata.
Ingredienti:
2 confezioni              pasta sfoglia rotonda
 q.b.                           zucchero a velo

1 litro                         latte
180 gr                        zucchero
6                                uova (solo i tuorli)
150 gr                        farina 00
1 bustina                    vanillina
3-4                             bucce di limone
500 ml                       panna da montare
2 cucchiai                  zucchero fine
10                              biscotti savoiardi
100 ml                        latte
200 gr                        confettura di ribes

Preparazione:
Ho cotto a 200°C (forno ventilato) i due dischi di pasta sfoglia dopo averli punzecchiati con una forchetta e infornati con una gratella sovrapposta per mantenerli in forma. Arrivati quasi alla fine della cottura li ho spolverati di zucchero a velo e ho continuato a cuocere fino a che lo zucchero si è caramellato. Ho montato la panna e ho aggiunto 2 cucchiai di zucchero fine. La crema pasticcera, ottima di sapore, una volta fredda appariva quasi normale e l'ho unita a metà della panna montata.  Ho assemblato gli ingredienti ponendo un disco di sfoglia per base, l'ho spalmato con metà della crema pasticcera, ho intinto i savoiardi nel latte freddo e ho fatto un bordo attorno al cerchio di crema pasticcera, i biscotti avanzati li ho ugualmente bagnati nel latte e distribuiti a pezzettoni su tutta la superficie, ho sparso qualche cucchiaino di gelatina di ribes e ho ricoperto il tutto con la crema rimasta. Ho sovrapposto il secondo disco e l'ho ricoperto di panna montata e fiocchetti di gelatina di ribes. Una goduria.

1 commento:

  1. Huuum ! Sembra buonissimo ! Vorrei fare dei dolci improvvisati cosi belli :-)

    RispondiElimina